Quando si è giù di morale, non c'è nulla di meglio di un dolce.

Ma non basta assaggiarlo, non basta sentire il suo gusto..
La parte più bella è la preparazione, affondare le mani nella farina, sentire il profumo della cannella che si spande per la casa, vedere come tutti gli ingredienti, in apparenza così diversi, si amalgamano insieme e diventano una cosa sola. C'è qualcosa di più poetico della croccantezza di una nocciola, della cremosità della panna o del profumo dolciastro della frutta candita? Di più sorprendente del candore del latte bollente o di prendere tra le mani una manciata di chicchi di caffè?
Quando sei triste, quindi, ricorda: impegnati con amore e passione nella preparazione di un dolce, la gioia che ne scaturirà dalla sua buona riuscita, riuscirà a placare, anche per un solo istante, qualsiasi dolore.

domenica 28 aprile 2013

Crostatine di riso con marmellata di fragole, cioccolato e pere caramellate

P4280115E’ proprio vero che le idee fanno fatica ad essere scacciate via fino a quando non vengono realizzate, infatti quando decido di fare qualcosa, non sono contenta fino a quando non ci sono riuscita. E così è stato per queste crostatine: già da tempo avevo visto i Pan di ricotta di Montersino e mi aveva molto incuriosito quella particolare pasta frolla fatta con farina di riso, uova e germe di riso. Da tempo volevo provarla, ma per vari motivi ho sempre rimandato. Oggi, però, mi sono decisa e, facendo qualche modifica alla ricetta,  ho preparato queste crostatine. Il germe di riso l’ho sostituito con i bastoncini di crusca frullati, l’amido di riso con  la fecola di patate e ho ridotto di un po’ la quantità dello zucchero.
La pasta ha una consistenza molto particolare, è friabilissima, ma allo stesso tempo, dopo la cottura, regge alla perfezione la farcitura.Il ripieno non vi dico quanto è buono, le pere calde sciolgono il cioccolato e insieme alla marmellata di fragola crea una cremina deliziosa. A noi sono piaciute tantissimo, anche a mio papà che non ama molto le pere, per cui le rifarò molto presto!
P4280121Ingredienti (per 12 crostatine)
111 gr di uova (2 uova, calcolate gli altri ingredienti facendo la proporzione con le uova)
245 gr di farina di riso
15 gr di fecola di patate
120 gr di zucchero
12 gr di bastoncini di crusca
6 gr di bicarbonato di sodio
1 pizzico di lievito per dolci
250 gr di marmellata di fragole
60 gr di cioccolata fondente a pezzetti
4 piccole pere
5 cucchiai di succo  di limone
4 cucchiai di zucchero di canna

P4280117Preparazione
Montare molto bene le uova con lo zucchero e il bicarbonato, fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso (a me ci sono voluti 30 minuti con l’impastatrice). Frullare benissimo i bastoncini di crusca, setacciare la farina, la fecola e il lievito ed aggiungerli alle uova montate con il gancio foglia dell’impastatrice (oppure con una spatola amalgamando dall’alto verso il basso). Il composto è sofficissimo, lasciarlo quindi riposare per 7-8 ore in frigorifero.
Prendere quindi degli stampini monoporzione e creare la base delle crostatine, lasciando i bordi belli alti, aggiungendo un pezzetto per volta e stendendoli con le dita (se necessario aiutarsi con poca farina). Bucherellare il fondo e cuocere nel forno ventilato caldo a 170°C per 15 minuti (non diventano molto dorate, quindi non cuocere troppo per evitare che diventino dure!). Prima di togliere dagli stampini lasciar raffreddare bene.
Dopodiché farcire con la marmellata, ricoprire per bene con i pezzetti di cioccolato e mettere da parte.
Al momento di servire, mettere in padella lo zucchero, il limone e le pere tagliate a pezzetti piccoli e cuocere per 5 minuti a fuoco altissimo, fino a far assorbire tutto lo sciroppo. Mettere le pere calde sulle crostatine e servire subito.P4280118P4280122
Con questa ricetta partecipo al contest di Una Fetta di ParadisoI LOVE PIE

Piccole soddisfazioni

Piccole soddisfazioni

The versatile blogger award

The versatile blogger award

Premio dell'amicizia blogger

Premio dell'amicizia blogger